LE MALOCCLUSIONI

alterazioni dentali dentista cassino
aiuto

Normalmente si parla di Malocclusione quando un individuo presenta le seguenti alterazioni singolar­mente o associate tra loro

 

a) Denti storti.

b) Ossa della mandibola o del mascellare spropor­zionate rispetto al numero di denti.

c) Ossa della mandibola o del mascellare correlate tra loro in un rapporto scorretto tanto che i denti dell’arcata superiore e quelli dell’arcata inferiore non sono tra loro corrispondenti : “non ingranano bene”.

d) Squilibri di accrescimento delle ossa che for­mano la bocca con o senza denti storti.

e) Denti troppo piccoli o troppo grandi rispetto alla normalità statistica o addirittura mancanti.

 

cattive abitudini bambini dentista cassinoLe cause

 

Possono causare Malocclusioni principalmente:

 

  • la perdita dei denti decidui (denti da “latte”).
  • le alterazioni dello sviluppo osseo.
  • le alterazioni dello sviluppo dei denti.
  • le abitudini viziate (succhiare il dito, mangiare le unghie).
  • le alterazioni dell’apparato otorinolaringoiatrico.
  • le alterazioni su base ereditaria

 

Conseguenze delle malocclusioni

 

Possono essere di tipo estetico e funzionale.

 

Estetiche

  • viso non proporzionato
  • brutto sorriso
  • alterazioni varie della postura

Funzionale

  • cattiva masticazione con conseguenti alte­razioni digestive
  • cattiva fonetica per scorretta articolazione delle parole
  • precoce perdita di denti e malattie delle gengive
  • alterazione dell’articolazione della man­dibola con il cranio e conseguenti dolori a spalle, collo e testa
  • disturbi della colonna vertebrale
  • malattie polmonari conseguenti a preva­lente respirazione orale.

 

abitudini viziatePrevenzione delle malocclusioni

Attualmente non è possibile prevenire le malocclu­sioni che si in­staurano per cause genetiche mentre quelle che si originano da cause che pos­siamo definire esterne sono prevenibili.

Ad esempio la malocclusione originata dalla perdita precoce di un dente a causa di una carie non curata può essere prevenuta con il trattamento tempestivo della carie, con metodi­che corrette di igiene che evitino l’insorgenza della ca­rie e infine, se perso il dente, con appositi dispositivi detti “mantenitori di spazi” che impedendo ai denti re­sidui di occupare lo spazio del dente perso prevengono la malocclusione .

Le abitudini viziate, quale altro esempio, che larga parte hanno nell’insorgenza di malocclusioni possono essere tempestivamente corrette con l’utilizzo di più metodi idonei quali accorgimenti generali tipo evitare la tettarella nei bambini o più particolari come i dispo­sitivi che utilizza l’ortodonzia intercettiva che con­sentono di influenzare i fattori che portano alla maloc­clusione, facendo di questa branca dell'ortodonzia una vera e propria branca preventiva.

Le abitudini vi­ziate (succhiare il dito, mordere le unghie o le labbra) che a volte sono responsabili della malocclusione se modificate con la terapia ortodontica ove venissero ri­prese possono determinare nuovamente un’alterazione . Ad esempio i denti storti a causa della suzione del pol­lice una volta raddrizzati possono tornare a storcersi se si torna a succhiare continuamente il pollice.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
INFORMATIVA PRIVACY ACCETTO Rifiuta