COMPITI DEL PAZIENTE

In nessuna terapia medica ed odontoiatrica la collaborazione del paziente è così indispensabile, ai fini del successo come nella terapia delle malocclusioni. Il paziente infatti interviene direttamente nella terapia ortodontica seguendo attentamente le indicazioni date dal medico portando le apparecchiature per tutto il tempo stabilito e tenendo un’igiene orale impeccabile.Ricorda: qualsiasi cosa succeda (rottura dell'apparecchio, distacco di una banda o di qualsiasi altro elemento del tuo apparecchio) telefona subito al tuo dentista che saprà consigliarti su che cosa fare.

accurata igiene orale dentista cassino rongione

 

ACCURATA IGIENE ORALE

 

Quando si portano apparecchi ortodontici, spe­cialmente se di tipo fisso, è certamente più difficile pulire bene i denti. D'altro canto come ben sappiamo per mantenere sani denti e gengive è assolutamente necessario mantenere una corretta igiene orale per allontanare la placca batterica, prima e principale causa di carie dentali, gengiviti e alitosi.

Il principio base per avere una bocca sana è quello di spazzo­lare con cura i denti dopo ogni pasto e sottoporsi a visite di controllo periodiche.

pulizia 1In presenza di apparecchiature fisse è indi­spensabile procurarsi, oltre al normale spazzolino e filo interdentale, anche uno spazzolino ortodon­tico, uno scovolino interprossimale, uno spec­chietto e delle pastiglie rivelatrici di placca batte­rica.

pulizia 2Per la pulizia è bene, almeno inizialmente, scio­gliere in bocca una pastiglia rivelatrice di placca che, colorando la placca batte­rica, consentirà di visualiz­zare le zone da pulire con maggior cura. Iniziare la pulizia con lo spazzolino normale prima sui lati masticanti dei denti poi passare al lato del palato e della lingua e quindi a quello delle guance. Osservare i denti dopo il ri­sciacquo tornando a pulire le zone che risultano ancora colorate.

Fatto questo, con lo spazzolino ortodon­tico, passare a pulire la parte del dente vicino agli at­tacchi dell’apparecchio che sicuramente non sarà stata raggiunta dalle setole del comune spazzolino. In­fine utilizzando lo scovolino interprossimale sarà possibile perfezionare la pulizia tra i denti e tra gli attacchi.

 

filo interdentaleDa ultimo con pazienza usare il filo interdentale facen­dolo passare delicatamente tra i denti tirandolo oltre il bordo gengi­vale per rimuovere eventuali detriti. E' importante ricordarsi di pulire tutti i denti e tutte le superfici.

Quando si porta un apparecchio ortodontico mobile le pratiche per l'igiene sono ovviamente più semplici perché i denti si puliscono normal­mente dopo aver rimosso l'apparecchio, che viene pulito separatamente usando preferibilmente uno specifico spazzolino con del sapone neutro o con normale dentifricio.

Almeno due volte a settimana è bene poi pulire l'apparecchio immergendolo nell'apposita va­schetta con acqua a cui si aggiunge una pastiglia detergente e disincrostante appositamente studiata dall'industria che si acquista in farmacia. Dopo aver usato queste pasticche l'apparecchio deve es­sere lavato con sapone neutro e risciacquato ab­bondantemente per evitare ogni rischio di irrita­zione delle gengive.

 

L'utilizzo di appositi colluttori o di pastiglie di fluoro indicati dal dentista completeranno l'igiene orale che, ripetiamo, è indispensabile e affidata al paziente.

Non ha alcun senso fare tanti sacrifici per avere denti dritti se poi non ci si preoccupa di non farli cariare.

PULIZIA DENTISTA CASSINO

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
INFORMATIVA PRIVACY ACCETTO Rifiuta