Gravidanza e salute orale

Dentista Rongione Cassino

  • Durante la gravidanza la modifica delle abitudini alimentari può favorire l’insorgenza delle cariedentista per gravidanza e allattamento cassino
  • Sanguinamenti delle gengive insorgono frequentemente durante la gravidanza, una accurata igiene orale può evitarli.
  • Le cure dentali devono essere eseguite, se possibile, tra il 4° e il 6° mese di gravidanza

 

Se sei incinta o pensi di esserlo a breve?


Sappi che lo stravolgimento dell’organismo legato alla gravidanza può avere un impatto importante sulla salute della tua bocca.
Rischi bucco-dentali legati alla gravidanza
Durante la gravidanza, le modifiche ormonali rendono le gengive molto sensibili alla minima presenza di placca dentaria. Possono allora apparire dei dolori e dei sanguinamenti delle gengive oltre che delle piccole tumefazioni che sanguinano al minimo contatto. Sono i segni di una gengivite “gravidica”, spesso facilmente risolvibile a condizione che si adotti una rigorosa igiene orale.
Durante la gravidanza numerose donne modificano le loro abitudini alimentari ed hanno la tendenza ad aumentare la frequenza di assunzione di cibo (spuntini o dolci). Questo comportamento, se non controllato, rischia di facilitare l’insorgenza delle carie. Inoltre, in caso di vomito frequente, l’acidità può facilitare la demineralizzazione dello smalto dei denti, è consigliabile in questi casi lavarsi i denti subito dopo e fare degli sciacqui con un collutorio a base di fluoro.

Gravidanza e cure dentali


Al di fuori degli interventi di urgenza, le cure dentali sono sconsigliate nel primo e nell’ultimo trimestre di gravidanza, se necessario si possono eseguire dal quarto al sesto mese di gravidanza in accordo con il tuo ginecologo.

Gravidanza e radiografie dentali


Le radiografie dentali eseguite durante la gravidanza non comportano rischi per il nascituro non trovandosi sul tragitto dei raggi. Per maggiore sicurezza il ventre della madre viene coperto con un grembiule di piombo e vengono comunque eseguite solo le radiografie strettamente necessarie alla cura posticipando le altre a dopo il parto.

Influenza dello stato bucco-dentale della madre sulla salute del nascituro.


La presenza di carie o di una parodontite facilita il passaggio nel sangue di numerosi batteri di origine buccale che possono ingenerare un parto prematuro.

I nostri consigli

  • È consigliato di effettuare un controllo odontoiatrico prima della gravidanza, quando possibile, e comunque al terzo e sesto mese per prevenire ogni rischio in un periodo dove le cure sono possibili.

  • In caso di problemi consulta immediatamente il tuo dentista in modo che le cure di urgenza possano venir eseguite nel più breve tempo possibile.

  • Solamente una igiene dentale rigorosa unitamente ad un controllo della tua alimentazione ti può mettere al riparo dai disagi dentali legati alla gravidanza.

  • Non esitare a fare domande sul fluoro e sull’igiene orale del tuo futuro bambino.

  • È possibile la trasmissione dei batteri orali dalla tua bocca a quella del tuo bambino, è pertanto indispensabile che tutta la famiglia abbia un buono stato orale per limitare il rischio di carie del bambino.

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
INFORMATIVA PRIVACY ACCETTO Rifiuta